PROLOGO

Curiosi lettori,

questa nota introduttiva costituisce il Prologo di un “Romanzo Universale” che comporremo qui, insieme, “rilegando” le pagine più belle dei nostri romanzi preferiti; quelle che abbiamo forse evidenziato con un segnalibro, una matita o una piegatura.

Saranno pagine glossate dai nostri commenti: riflessioni, proposte critiche, esperienze personali di lettura o anche suggerimenti per nuovi post.

I nostri “incontri virtuali” sono rivolti in primo luogo agli alunni dei nostri corsi letterari e a quei docenti che vorranno condividere con colleghi e studenti la loro esperienza di lettori.

Il blog, beninteso, non vuole essere né un ulteriore ciclo di “lezioni frontali”, né una serie di seminari “di specialisti per specialisti”. Ognuno deve sentirsi libero di esprimersi su qualsivoglia romanzo di qualsivoglia letteratura, anche se non può definirsi un “esperto” in quel campo.

Anzitutto sarà la nostra sensibilità ed esperienza, più o meno “giovane”, di lettori a guidarci in questo approccio “passionale” (nessuno, per carità, si scandalizzi), prima che “intellettuale” al romanzo.

È da una passione infatti che nasce questo blog, ed è una passione che vuole condividere e trasmettere; la passione che, alla prima occasione propizia, ci fa sprofondare tra le pagine del nostro romanzo, astraendoci dalla realtà che ci circonda.

Un bel romanzo è un piacere prolungato, che si rinnova capitolo dopo capitolo, diventando a noi sempre più familiare, più amato, tanto da provare un certo dispiacere quando non abbiamo più pagine da sfogliare. Un bel romanzo ci “trapassa” (cito e condivido l’espressione di una collega), lasciando in noi traccia di sé.

Questo blog vuole essere un po’ una guida, soprattutto per i più giovani, per riconoscere e scegliere i bei romanzi. A tale proposito, privilegerà i “classici” otto e novecenteschi che hanno incantato e continuano a incantare migliaia di lettori, ma accoglierà ovviamente con piacere anche proposte più avanguardistiche.

Non mi resta dunque che augurare a tutti buona lettura, ringraziando fin da ora i colleghi, gli studenti e gli amici che vorranno partecipare a questa iniziativa.

LABRONICA

Lascia un commento