Tutto l’amore del mondo

Ho tutto l’amore del mondo
incastrato tra le punte delle dita,
nelle cave di stelle arenarie,
nei sussurri delle gote ritrose,
tulipani tremanti.

Ho tutto l’amore del mondo
nelle mie gocce di pioggia,
nei sospiri, spiriti lascivi,
sulle ripide tegole coperte di neve.

Ho tutto l’amore del mondo
tra costole e gola:
un fiore nello stomaco
di me, piano, si nutre.

 

[https://burroponyscatoloni.wordpress.com/2016/10/07/tutto-lamore-del-mondo/]