Girotondo

Antica, umana

perduta.

Ballata, narrata

giocosa.

Altissima, sempiterna

perfetta.

Classica, oscura

complessa.

Sentita, profonda

infinita.

Veloce, anarchica e storta.

Mitragliata, grigia

ridotta.

E ora questa,

bruciatela pure.

La nostra poesia,

sarà quella letta.

Roberto